Siamo nel cuore pulsante di Roma e Trastevere fa la parte del quartiere bohémien per eccellenza, con radici secolari che sprofondano nella storia. E’ il posto delle trattorie tradizionali e innovative, delle birrerie artigianali e dei negozi di artigianato: il popolare rione romano è insomma il simbolo della amatrician-movida. E’ stato anche recentemente e spesso sui giornali per intemperanze varie, che hanno fatto definire Roma la “Capitale der vizio”… È una storia che va avanti da tantissimo, diciamo da quarant’anni… Già in “Roma”, il film di Fellini, si erano rappresentati gli schiamazzi attorno alla fontana della chiesa di Santa Maria in Trastevere. D’altronde, come si dice spesso a Roma, c’è in via della Cisterna una fontana risalente al 1927, a forma di botte di vino: è un richiamo alle osterie che già all’epoca popolavano Trastevere ma anche un inno alla bisboccia.

Piazza dei Renzi, piazza San Calisto, piazza Trilussa e piazza di Santa Maria in Trastevere sono infatti sempre al centro dello struscio chiassoso. Non c’è dubbio dunque che Trastevere sia uno dei quartieri più caratteristici di Roma, dove, tra stretti vicoli colorati, trattorie romane, mercatini, negozietti e botteghe di artigiani, è ancora possibile perdersi per ritrovare l’essenza della Roma più autentica e genuina.

Non dimentichiamo la storia antica di questo quartiere… Come al solito Roma è al centro dell’arte! Al tempo della fondazione di Roma la zona di Trastevere era una terra ostile che apparteneva agli Etruschi di Veio (litus tuscus o ripa veiens), contesa con la neonata città perché strategica per il controllo del fiume, del guado dell’Isola Tiberina e dell’antico porto fluviale. Venne poi collegata con il resto della città tramite il ponte Sublicio, da cui partiva la via Campana che andava verso le saline sul mar Tirreno e poi verso la via Aurelia e le città etrusche. In età repubblicana Trastevere si popolò di quei lavoratori le cui attività erano legate al fiume, come marinai e pescatori, insieme a immigrati orientali, principalmente ebrei e siriani: per questo motivo nella zona sorsero alcuni templi di culti orientali, tra cui il cosiddetto Santuario siriaco sul Gianicolo e la zona divenne anche residenza di grandi ville patrizie.

Se vuoi qualche consiglio riguardo Trastevere leggi qui: https://www.romaapiedi.com/itinerari-turistici-roma/trastevere/

 

Via Laurina 34 – 00187 Roma
Tel:+39 06 874030890
Mail:info@hotelcentraleroma.it

© 2018 Hotel Centrale.

Privacy Policy

Cookie Policy

SCELTO DA