Le frasi celebri di Papa Francesco

Sul sito del Pontefice Jorge Maria Bergoglio troviamo un elenco di sue frasi celebri e significative che qui vogliamo riportare, quasi ad introdurre la festività cattolica del Natale…

Papa Bergoglio, la Chiesa e i Sacramenti

Ecco quello che afferma Papa Francesco riguardo la Chiesa e i Sacramenti…

 “Come vorrei una Chiesa povera e per i poveri! Per questo mi chiamo Francesco: come Francesco da Assisi, uomo di povertà, uomo di pace. L’uomo che ama e custodisce il Creato e noi oggi abbiamo una relazione non tanto buona col Creato”.

“Nella Chiesa l’armonia la fa lo Spirito Santo”.

“Non devo scandalizzarmi, perché la Chiesa è mia madre: devo guardare ai peccati e alle mancanze come guarderei ai peccati e alle mancanze di mia mamma. E quando io mi ricordo di lei, mi ricordo innanzitutto di tante cose belle e buone che ha compiuto, non tanto delle mancanze o dei suoi difetti. Una madre si difende con il cuore pieno d’amore, prima che con la parole. Mi chiedo se nel cuore di molti che entrano in questa dinamica degli scandali ci sia l’amore per la Chiesa”.

“I sacramenti sono per la vita degli uomini e delle donne così come sono”.

Alcune osservazioni di Papa Francesco sulla religione e sull’uomo

Ecco le sue citazioni..

“A volte le lacrime sono gli occhiali per vedere Gesù”.

“Il restare, il rimanere fedeli implica un’uscita. Proprio se si rimane nel Signore si esce da se stessi. Paradossalmente proprio perché si rimane, proprio se si è fedeli si cambia. Non si rimane fedeli, come i tradizionalisti o i fondamentalisti, alla lettera. La fedeltà è sempre un cambiamento, un fiorire, una crescita”.

“Uscire da sestessi è uscire anche dal recinto dell’orto dei propri convincimenti considerati inamovibili se questi rischiano di diventare un ostacolo, se chiudono l’orizzonte che è di Dio”.

Le riflessioni del Pontefice Jorge Mario Bergoglio riguardo la società e la vita

Chiudiamo con le parole (sante) di Papa Francesco nei confronti della società e della vita…

“Si alzi forte in tutta la terra il grido della pace!”.

“Per favore, siate custodi della creazione, dell’altro, dell’ambiente”.

“Il nostro cuore si edifica sulla memoria di quegli uomini e quelle donne che ci hanno fatto avvicinare a sorgenti di vita e di speranza a cui potranno attingere anche quelli che ci seguiranno. È la memoria dell’eredità ricevuta che dobbiamo, a nostra volta, trasmettere ai nostri figli”.

“Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore”.

 “Come indurisce il cuore la coscienza isolata!”.

“Non cediamo al pessimismo. Non passiamo a quella amarezza che il diavolo ci porge ogni giorno”.

 “Non dobbiamo avere paura della bontà e neanche della tenerezza”.

“La vecchiaia è la sede della sapienza della vita”.

Via Laurina 34 – 00187 Roma
Tel:+39 06 874030890
Mail:info@hotelcentraleroma.it

© 2018 Hotel Centrale.

Privacy Policy

Cookie Policy

SCELTO DA